Sale
testo romagnolo induzione originale

Testo romagnolo originale cm 32

56.00 34.00

Larghezza 32 cm

Altezza un centimetro (la più bassa in commercio)

Nasce per fare le frittate e le piadine, ma nessuno vieta di utilizzarla come vera e propria bistecchiera. Non lasciatevi influenzare da chi vi dice che le bistecchiere devono avere le righe, qui la carne o soprattutto il pesce perchè non si lascia andare, viene molto bene!

Per il lavaggio, quando si finisce di cucinare, si versa un bicchiere di acqua fredda in modo da creare uno sbalzo termico (caldo-freddo). Una volta raffreddata con una spugnetta e pochissimo detersivo la si pulisce.

Compara
Category:

Testo romagnolo originale cm 32

Il testo Romagnolo originale non fa fumo.

Misura media, consigliatissima!

Per una famiglia di 3/4 persone. Si possono conservare i cibi senza problemi all’interno del testo romagnolo induzione, poichè il materiale non è dannoso alla salute.

A disposizione c’è un coperchio in Pyrex che velocizza la cottura che non è compreso nel prezzo.

Non servono ne olio ne grassi, ideale per una cucina dietetica.

Il testo Romagnolo non contiene NICHEL ne PFOA.

Ha un manico fisso in bachelite che permette di non utilizzare le presine.

Il testo romagnolo originale ha uno speciale disco magnetico che permette di entrare in temperatura prima di qualsiasi altra padella in commercio.

Il testo romagnolo originale può andare senza problemi in lavastoviglie, anche se consigliamo di lavarla a mano per una maggior durata del prodotto. Appena si finisce di cucinare, lavarla con dell’acqua fredda avendo uno shock termico, che a differenza dei normali antiaderenti, in cui verrebbe via la pellicola nera, nel nostro testo romagnolo si ha il risultato opposto, ossia eventuali residui di cibo si staccano subito! Poi con una spugna dalla parte che non gratta e un po’ di detersivo si finisce la pulizia. Non occorre un grosso quantitativo di detersivo perchè sono già autopulenti. Ricordarsi di asciugare sempre il fondo termico diamantato.

Non essendo il solito antiaderente, si può utilizzare la forchetta o il cucchiaio (noi consigliamo i nostri attrezzi da cucina in nylon), fare attenzione al coltello!
RICORDIAMO CHE IL TESTO ROMAGNOLO ORIGINALE E’ INTERAMENTE FATTO IN ITALIA.

Quando si ripone il testo, cercare sempre di mantenere riparato il disco tra una pentola e l’altra in modo tale da evitare eventuali sfregature che possono rovinarla, consigliamo di usare i nostri salvapentola in pvc.

Diffidate dalle imitazioni, l’originale deve avere il marchio Roch Guss MADE IN ITALY sotto ogni fondo. E in commercio se ne possono trovare tantissimi, ma putroppo è la qualità che viene a mancare sfuttando in modo inappropriato un nome che da secoli accompagne le case dei Romagnoli e non solo.

Il testo romagnolo originale nasce per le piadine o le crep, ma viene utilizzato soprattutto come bistecchiera per la carne la verdura o il pesce. Ricetta consigliata: la vera piadina Romagnola.

Verso l’inizio di settembre, era forse il nove o il dieci, mi trovai a mangiare a Pesaro in occasione della fiera di san Nicola. Li ho conosciuto uno dei locali top (anzi per me è il migliore) che fai la piadina Romagnola: la buona piada (link della pagina di facebook) dove ho conosciuto un grandissimo Ferdi (il gestore) vincitore del Grande Fratello in una delle edizioni passate! Ecco loro usano il nostro testo romagnolo, e in effetti devo dire che il risultato è un successo. Quindi se capitate da quelle parti non esitate ad entrare!!!

Dichiarazione Di Conformità Per Alluminio e Antiaderente; lega di alluminio SGALSI 5 Fe è conforme AL D.L.25.01.1992 N.108 attuazione direttiva CEE 89-109, Le materie usate per il rivestimento del Testo sono conformi a quanto descritto dal D.M. del 21/03/1973 in attuazione delle direttive CEE 82/711, 85/572, 90/128, 92/39 ed inoltre conformi al FDA n.177, parte B, 1771550.
La storia del Testo Romagnolo

Il testo romagnolo è fondamentalmente una bistecchiera liscia rotonda utilizzata nelle cucine regionali della Romagna, della Liguria e dell’Italia Centrale.

I testi più antichi erano realizzati in argilla ed erano (e sono) formati da una piastra tonda di Terracotta sulla quale cuocere focacce piatte non lievitate; attualmente sono più diffusi quelli fabbricati in alluminio.

Possono essere costituiti da due parti che, arroventate sul Focolare, cuociono le due facce della focaccina evitando di doverla voltare.

In effetti il testo romagnolo risale all’Antica Roma. Originariamente la parola latina testum indicava un vaso o pentola di terracotta, ma anche il coperchio della stessa, che riempito di brace veniva usato per cuocere, anche da sopra. In associazione con la “tegula” anch’essa di terracotta, che indicava una teglia ma anche una vera e propria tegola da tetto usata per cuocere alla brace. Il termine si mantenne poi anche per l’utensile odierno.

Nella zona di Pontremoli e in tutta la lunigiana è ancora utilizzato il testo romagnolo è composto da due parti: da un disco e da un coperchio di forma leggermente conica. Si utilizza, in particolare, per la cottura dei testaroli.

Nell’entroterra ligure, per testo si intende anche una copertura di ghisa che, precedentemente arroventata sul fuoco, viene posta sopra i cibi, in particolare torte, focacce, pane ma anche portate a base di carne, per ottenere una cottura cosiddetta “sotto al testo”, o “al testo”. Indistintamente, comunque il termine “testo” indica sia questo utensile, sia quello che viene utilizzato per la preparazione dei testaieu, per il quale, comunque, viene utilizzato sovente il termine “testetto”.

Sempre simile è il testo per la cottura delle tigelle, tipiche di Modena.

Il testo è utilizzato anche in Umbria, per la preparazione della tipica torta al testo.

Nella cucina di Pistoia, i testi sono chiamati forme, e sono attualmente utilizzati principalmente per la cottura dei necci.

Reviews

Be the first to review “Testo romagnolo originale cm 32”

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.